ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCHE SULLA PLASTICITA’ TESSUTALE

AURA  E BIOPLASTICITÀ


CORSO AIRPT
30 marzo 2019, ore 16

 

Centro Ricerche AIRPT

Copyright © marzo 2019

 

Tutti gli organismi viventi, uomo incluso, emettono luce.

La luce emanata dal corpo umano, AURA che lo circonda interamente, non è visibile a occhio nudo, ma può essere identificata mediante occhi elettronici (1) in grado di captare anche un singolo fotone (2).

L’aura fotonica non è uniforme, ma varia d’intensità nelle differenti regioni anatomiche, raggiungendo un picco a livello della testa e delle mani, e riducendosi di circa cinque volte in area toracica, dorsale e addominale.

L'emissione di fotoni, legata a gradienti metabolici e vascolari, si riduce: a) in patologie come l’ipotiroidismo, b) quando diminuisce il flusso sanguigno, come accade in alcune malattie vascolari e dopo l’applicazione di un tourniquet (fascia elastica ischemizzante).

Le variazioni del flusso biofotonico dal corpo umano segnalano gli stadi di modulazione neuroplastica, che si succedono  nel corso delle differenti attività cerebrali: l’emissione aumenta nel corso della giornata, acuendosi nelle situazioni di stress; mentre si riduce nel corso di pratiche meditative, durante le quali si registra anche una riduzione dei livelli ematici dei radicali liberi.

 

(1)  Il dispositivo comunemente utilizzato per la rilevazione dei fotoni è il fotomoltiplicatore.

(2)  Il fotone è una quantità indivisibile di energia elettromagnetica, associata alla luce visibile.

       

 

PROGRAMMA


Elettromagnetismo, Impedenzometria, Aura Fotonica e Malattie

 

Neuroplasticità, Tecniche di Modulazione Neuroplastica, Tecniche di meditazione: OSMETIK, TA, MT



Mappa e Territori Neuroectodermici



Morfodinamica e Ginnastica Osmetik



Biocromi Animali e Vegetali



Elettromagnetismo Vegetale: Bose, Krylov, Lund, Shchurin



Sincronicità e Teoria dei Campi


ISCRIZIONE