ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCHE SULLA PLASTICITA’ TESSUTALE Brevetto Dr. Fruscella

Corsi AIRPT

ANTIAGING-ANTICANCEROGENESI

Dr. P. FRUSCELLA

Centro Ricerche sulla Plasticità Tessutale



Protesi Mammaria Conica

Attualmente gli impianti mammari hanno forma rotonda, o anatomica (quando ripetono la concavità superiore e la convessità inferiore della ghiandola).

Esistono anche protesi con base concava e speculare per adattarsi alla superficie dei muscoli pettorali.

La nuova protesi di forma conica offre i seguenti vantaggi:

1.Esprime una sagoma diversa dalle protesi tradizionali e tuttavia conforme alla categoria morfologica più armoniosa, rappresentata appunto dalla mammella conica, descritta anche dal Testut, il quale osserva che il diametro antero-posteriore della ghiandola mammaria può crescere o diminuire: nel primo caso si sviluppa la mammella conica, nel secondo caso la mammella appiattita o discoide.

2.Garantisce una maggiore proiezione della ghiandola rispetto alla protesi anatomica, conferendo un aspetto più giovanile rispetto a tutti gli impianti in uso.

3.La tecnica chirurgica non presenta alcuna differenza per la modalità di inserimento, rispetto alle metodiche tradizionali (inframammaria, ascellare, perioareolare, intraombelicale), ma è più agevole e rapida dell’impianto di protesi anatomiche e asimmetriche, per le quali ogni più lieve dislocazione appare evidente nel risultato finale.

4.Non presenta il rischio di asimmetria legato anche alla più lieve dislocazione.