ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCHE SULLA PLASTICITA’ TESSUTALE

Corsi AIRPT

ANTIAGING-ANTICANCEROGENESI

CRYOCAP E TOSSINA BOTULINICA


TOSSINA BOTULINICA

Domande e Risposte


Le infiltrazioni di Tossina Botulinica sono dolorose?

Le aree più sensibili sono le palme delle mani e le piante dei piedi, per le quali  l'uso delle Cryocap è tassativo. 

Le infiltrazioni in altre aree anatomiche sono pressoché indolori. 




Per quali tipi di rughe facciali è utilizzata la tossina botulinica?

Perioculari (zampe di gallina), peribuccali, nasolabiali, glabellari, frontali, cervicali. 


        

È vero che inibisce lo sviluppo delle NEOPLASIE GASTRICHE negli animali da esperimento?

L’iniezione di tossina botulinica rallenta lo sviluppo delle neoplasie gastriche. L’esperimento, eseguito dall’equipe del dott. Wang della Columbia University, dapprima su cavie affette da neoplasia e quindi su 37 pazienti, ha dimostrato che l’azione anticolinergica della tossina inibisce lo sviluppo della massa tumorale.


Che genere di farmaco è la Tossina Botulinica? 

È una proteina prodotta dal clostridium botulinum, un batterio che può contaminare formaggio fermentato, cibo in scatola e affumicato. Il primo avvelenamento da Tossina Botulinica fu riconosciuto a Berlino, nel 1815, dove la metà dei convitati ad un banchetto morì per paralisi. Avevano mangiato salsicce; al contrario dell'altra metà che non le aveva toccate. La responsabilità, dunque, fu subito attribuita alla salsiccia, che denominò anche quel tipo d'avvelenamento con il termine di botulismo, dal latino botulus, salsiccia. La Tossina Botulinica è una proteina voluminosa e pesante, la cui neuro-tossicità, vale a dire il suo potere capace di paralizzare i nervi, risiede nella decima parte della sua struttura. Questa porzione neurotossica è divisa in sette sierotipi diversi, di cui il più potente è il tipo A. 


Come funziona?

La Tossina Botulinica penetra nelle sinapsi neuroghiandolari e neuromuscolari, impedendo che il neurotrasmettitore sia rilasciato e procurando così una denervazione dei muscoli e delle ghiandole, che dura tre, quattro mesi nei muscoli e il doppio nelle ghiandole.

L'acetilcolina è l'unico mediatore su cui la Tossina Botulinica esplica la sua azione?

Recenti studi hanno messo in evidenza effetti inibitori della tossina nei confronti dei neuromediatori delle terminazioni sensitive, in altre parole: l'efficacia della TB su patologie dolorose. Oltre l'acetilcolina, i mediatori inibiti dalla TB sarebbero: la sostanza P, il neuropeptide Y, il peptide vasoattivo intestinale, il glutammato.


Quali sono le indicazioni?

Blefarospasmo, torcicollo spasmodico, ipersudorazione, spasticità dei piedi nella paralisi cerebrale infantile, cefalea cronica tensiva, spasticità degli adduttori dell'anca nella sclerosi multipla, ragadi anali, tremore essenziale della mano, rughe facciali.


In quali malattie dermatologiche è utilizzata?

Pemfigo, eczema disidrosico delle mani,bromidrosi, cromidrosi, nevralgia post-erpetica, cicatrici ipertrofiche dolorose, fenomeno di Raynaud, vasodilatazioni del volto e del tronco, cheratoderma plantare, ipertrofia prostatica.


Quali sono i possibili effetti collaterali dopo la somministrazione di Tossina Botulinica?

- Nel torcicollo spasmodico: secchezza della bocca, cambiamento della voce, ipostenia dei muscoli del collo, diplopia, febbre, ptosi, sonnolenza, disfagia e ristagno di saliva, malessere, nausea, difficoltà respiratoria. 

- Nelle ragadi anali: incontinenza transitoria ai gas e alle feci, dolore, sepsi, sanguinamento.

- Nel tremore essenziale della mano: astenia, bradicardia, depressione, diarrea, dispnea, sedazione, offuscamento della vista, disturbi sessuali. 

- Nella paralisi cerebrale infantile: dolore e crampi agli arti inferiori, febbre, letargia, debolezza, incontinenza urinaria.

- Nella spasticità degli adduttori dell'anca nella sclerosi multipla: ipostenia.

- Nella cefalea cronica tensiva: vertigini, debolezza dei muscoli facciali, difficoltà di deglutizione.- Nel blefarospasmo e nell'emispasmo facciale: ptosi, lacrimazione, ectropion, entropion, cheratite, diplopia, glaucoma.

- Nell'iperidrosi: ipostenie, crisi vagali.

- Nelle rughe facciali: ptosi palpebrale, strabismo, asimmetrie della rima orale, disestesia propriocettiva. 


Quali sono le controindicazioni della Tossina Botulinica?

Miastenia, assunzione di anticoagulanti e aspirina, ipersensibilità all'albumina umana presente nel prodotto, infezioni cutanee nella sede di inoculazione, uso di antibiotici aminoglicosidi che possono potenziare gli effetti, gravidanza o allattamento, uso di prodotti che interferiscono con la trasmissione neuromuscolare, instabilità mentale, coagulopatie. 


Come agisce sull'iperidrosi (eccessiva sudorazione)?

La T.B. blocca la trasmissione dell'impulso nervoso alle ghiandole sudoripare , che sono innervate da fibre nervose simpatiche di tipo colinergico, impedendo la sudorazione per circa sei sette mesi.



CORSO D'AGGIORNAMENTO AIRPT

CRYOCAP E TOSSINA BOTULINICA

- Anatomia e Morfodinamica Facciali 

-Nuove Metodologie d'Infiltrazione 

- Le Capsule Criogeniche 

- Gli Aghi Modificati 

- Ossitocina, Adrenalina 

- APPLICAZIONI e posologie: 

blefarospasmo - torcicollo spasmodico - ipersudorazione - spasticità dei piedi nella paralisi cerebrale infantile - cefalea cronica tensiva - spasticità degli adduttori dell'anca nella sclerosi multipla - ragadi anali - tremore essenziale della mano - rughe facciali - pemfigo - eczema disidrosico delle mani - bromidrosi - cromidrosi - nevralgia post-erpetica - cicatrici ipertrofiche dolorose - fenomeno di Raynaud - vasodilatazioni del volto e del tronco - cheratoderma palmo -plantare- ipertrofia prostatica.