ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCHE SULLA PLASTICITA’ TESSUTALE Cicatrici deturpanti del naso da ustione di terzo grado. Chirurgia Collagenopoietica.

LE VOSTRE DOMANDE

CICATRICI DETURPANTI DEL NASO


Caro dottor Fruscella,

È possibile migliorare l’aspetto del mio naso, deturpato da un’ustione riportata quando avevo pochi anni d’età? Mi hanno consigliato un intervento che richiede un’incisione al centro della fronte. Mi sono documentata e ho trovato il suo lavoro, in cui lei descrive una tecnica simile. Si soffre molto? È dolorosa? La paura mi ha dissuaso, fino ad ora, a sottopormi a un’operazione di chirurgia plastica. Lei che mi consiglia? Le invio le foto. Grazie. 

M. T., Genova



Gentile signora, 

Nel suo caso, non è indicato il lembo frontale (Indian Flap). Le aree colpite. La punta e il dorso del naso possono essere ripristinate con interventi di chirurgia collagenopoietica, in stadi successivi. 

I vantaggi sono rappresentati: 

Dalla maggiore cura del dettaglio. 

Dall’assenza di cicatrici, sia nelle aree di prelievo degli innesti, sia in quelle riceventi. 

Dall’uso di Cryocaps (anestesia topica).

L’unico svantaggio, rispetto alla tecnica con lembi, è la durata del trattamento, che si aggira, nel suo caso, intorno ai sei mesi.



Le vostre osservazioni, i vostri quesiti li discutiamo insieme. Inviate la vostra richiesta.