ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCHE SULLA PLASTICITA’ TESSUTALE Le tecniche MICRO-INVASIVE realmente efficaci evitano il taglio del bisturi e si eseguono, prevalentemente in anestesia locale. In tal modo eliminano i RISCHI collegati con le anestesie GENERALI e gli esiti deturpanti delle CICATRICI, ma presentano le medesime difficoltà (anzi, direi, superiori) delle metodiche a cielo aperto.

ISCRIZIONE AI CORSI AIRPT

ANTIAGING-ANTICANCEROGENESI

.

NEEDLING E TECNICHE DERIVATE FUNZIONANO?



Egregio dottor Fruscella,

Ho letto di una nuova tecnica di agopuntura con una miscela di correnti deboli, che sostituirebbe il lifting. Funziona davvero? 

Ho superato i cinquanta e non posso affrontare il costo di un intervento chirurgico. 

Questa tecnica promette risultati in quattro sedute, con prezzi irrisori. È tutto vero?

Attento il suo autorevole parere. 

Grazie dottore.

B.B., Roma




Gentile signora, 

Suggerisco, sempre, di soppesare attentamente le NUOVE tecniche che:

1 Abbattono i TEMPI d’esecuzione

2 COSTANO un’infinitesima parte

3 Utilizzano sistemi DEBOLI 

4 Non presentano alcun effetto COLLATERALE


Gliene potrei citare a dozzine, propagandate diffusamente dai mass media per qualche periodo, il cui unico aspetto positivo si è rivelato, in seguito, quello di non offrire alcun risultato.

Le tecniche MICRO-INVASIVE realmente efficaci evitano il taglio del bisturi e si eseguono, prevalentemente in anestesia locale. In tal modo eliminano i RISCHI collegati con le anestesie GENERALI e gli esiti deturpanti delle CICATRICI, ma presentano le medesime difficoltà (anzi, direi, superiori) delle metodiche a cielo aperto.

Gli aghi che immettono correnti deboli non sono una novità. Sono stati, ad esempio, propagandati e venduti, per qualche tempo, come sciogli-grasso. 

Rimanendo nell’ambito dell’ELETTROLOGIA- per rimodellare efficacemente le rughe, si utilizzano erogazioni tutt’altro che deboli. L’intervento di DIATERMO-MIOTOMIA si esegue in anestesia locale; blocca selettivamente aree specifiche dei muscoli mimici, senza coinvolgere il collagene: dunque nessuna “disidratazione delle fibre del derma”, nessun “incremento volumetrico”, nessun “danno cutaneo”. 

La MIOTOMIA SELETTIVA PERCUTANEA, elettrica o meccanica (i muscoli responsabili dei solchi, delle rughe del viso e della contrattura cronica dolorosa sono individuati con l'ausilio di elettromiografia e bersagliati da micro impulsi termici o sottoposti a miotomia meccanica) determina una RIDUZIONE CONTROLLATA DEL NUMERO DI MIOCELLULE, con il conseguente miglioramento della MORFODINAMICA FACCIALE e dI alcune sindromi DOLOROSE.

ASSOCIAZIONE ITALIANA RICERCHE SULLA PLASTICITA’ TESSUTALE Rimanendo nell’ambito dell’ELETTROLOGIA- per rimodellare efficacemente le rughe, si utilizzano erogazioni tutt’altro che deboli